Iolanda La Rosa

Iolanda La Rosa

Iolanda La Rosa nasce come video maker nel contesto artistico fiorentino, il suo lavoro si incentra nella ricerca attiva e critica di un linguaggio che tenda ad evidenziare i concetti fondamentali della sessualità nei suoi aspetti meno indagati e troppo spesso problematici all’interno della società.

Il cortometraggio in questione affronta con forma ironico- sarcastica il tema della sessualità in età senile. Gli istinti più nascosti all’interno della ripetitività del quotidiano si esplicitano nel possesso di un Nuovo Oggetto, rappresentazione materiale ed obiettivo finale dell’appagamento sessuale.
 

 

20 giugno 2013 22:26 1 comment

Benazir

Benazir

Benazir è un collettivo femminista di Verona.
La loro scommessa è di riuscire a creare un percorso che contemporaneamente sia individuale, mettersi in gioco in prima persona modificando sé stesse, e collettivo, sottolineando l’importanza di un lavoro politico di relazione tra donne. Benazir vuol dire ‘colei che non è mai stata vista così’. Hanno voluto scegliere il nome di una figura femminile che portasse in sé una storia. Questa ricerca le ha portate a Benazir, un nome che non porta con sé un mito, una leggenda, ma mille storie singole che sarebbero state loro a creare.

Blog Benazir

Frammenti di autoscienza, il primo libro del Collettivo

20 giugno 2013 22:20 0 comments

idea destroying muros

idea destroying muros

Idea destroying muros è un collettivo transculturale di militanza poetica e attivismo dis/educativo.

la prospettiva condivisa che hanno scelto si basa su diverse posizioni frontaliere in relazione a nazione, genere, sesso, lingua e creazione, prospettiva dalla quale cercano insieme dei modi nuovi di intendere e di praticare resistenza, processi creativi, percorsi autoantropologici e di autogestione

la ricerca artistica, femminista, la performance, la creazione video, la traduzione, il disegno e la scrittura sono gli strumenti attraverso cui trasformano limiti in risorse .

 

Blog

Trailer

20 giugno 2013 22:16 1 comment

Elena Romanello

Elena Romanello

E’ una giornalista, bibliotecaria, blogger (webmaster del sito della Biblioteca di Spazio Donna dei Cascina Roccafranca) e scrittrice (ha pubblicato alcuni libri sui manga e gli anime, due romanzi fantasy e una guida per “Lady Oscar”).
Si occupa di tutto quello che ha a che fare con la cultura, a partire da quella geek, da quella inerente ai fumetti, telefilm, cinema e narrativa di genere, ma occupandosi anche di cinema, letteratura, eventi, musei, mostre.
E’, inoltre, un’attivista femminista.

Blog:
elenaromanelloscrittrice.wordpress.com

vitadabibliofila.wordpress.com

letanedeilibri.wordpress.com

20 giugno 2013 22:09 0 comments

Estel Luz

Estel Luz

Estel Luz nasce da madre colombiana e padre italiano in un paese della provincia biellese.
Cresce e si forma nell’amore spropositato dei genitori per la musica black e sudamericana, la malattia paterna per il collezionismo sfrenato di vinili e strumenti musicali e l’amore della madre per la danza.

Inizia a cantare per gioco col padre e il fratello Adam.
Ben presto la predisposizione al ritmo e un certo autismo musicale la spingono verso il reggae e i dischi ricevuti in regalo dal padre cambiano
definitivamente la visione di quello che sara’ il futuro.

Un anno di studi in Brasile e vari vagabondaggi nel Regno Unito formano il timbro vocale e l’esperienza emotiva della giovane cantante, che una volta tornata in Italia
abbandona l’universita’ e dopo l’incontro con i Dotvibes, emergente reggae band proveniente dalla stessa zona, inizia a cantare e scrivere sui ritmi in levare.
Anni di gavetta, di mic sessions e la band vince il Reggae contest del Rototom Sunsplah; seguono due anni di tour che si concludono con l’uscita dell’album Inside This Bubble.
Estel si trasferisce a Torino e da li a poco entra a far parte della fervida realta’ underground dando vita alle numerose conseguenti collaborazioni con djs e produttori italiani e inglesi, cantando sulla drum and bass e appasionandosi della fiorente sonorita’ dubstep e di cio’ che ne segue.
Collaborazioni con l’etichetta Nomad records,con la band, e con numerosi bass lovers italiani e stranieri.
Acoustic Session e’ la proposta live dei propri brani scritti e composti insieme a Massimo Minato dal 2006 ad oggi e di coversongs care alla cantante.
Alla voce Estel Luz alla chitarra Massimo Minato.

18 giugno 2013 00:34 0 comments

Rachele Borghi

Rachele Borghi

Rachele Borghi è una geografa e attivista queer. Si occupa del rapporto tra corpo e spazio, di eteronormatività dello spazio pubblico e della performance come mezzo di sovversione delle norme.

 

Storia dei lesbismi e studi lgbtq in Italia:

Il 25 febbraio 2011 la Società Italiana delle Storiche ha organizzato il seminario Storia dei lesbismi e studi lgbtq in Italia. La giornata di studi si è tenuta al Dipartimento di Studi Storici e Geografici dell’Università degli Studi di Firenze.

In questo video l’intervento di Rachele Borghi: Chi ha paura dell’eteronormatività spaziale? La geografia della sessualità in Italia.

Video a cura di Federica Fabbiani e Marzia Vaccari.

 

Dal pianeta solitario alle città disegnate:

18 giugno 2013 00:26 0 comments

Slavina

Slavina

Slavina è una dissidente sessuale, artista multimediale molto attiva nell’ambito del movimento del post-porno, blogger, scrittrice, film-maker. E’ una delle protagoniste dell’associazione “Le ragazze del porno”,  dove registe, artisti e autrici italiane si sono messe insieme per far emergere in Italia una visione al femminile dell’erotismo e della sessualità.

 

Il blog Malapecora

Intervista di Radio Black Out

 

18 giugno 2013 00:16 2 comments

Vincenzo Puppo

Vincenzo Puppo

Vincenzo Puppo è uno scrittore, medico e ricercatore del Centro Italiano di Sessuologia.
Il suo è un lavoro/denuncia dell’ignoranza sulla sessualità femminile che diviene strumento di business in tutto il mondo,

Il suo ultimo libro spettacolo-scientifico si intitola: “I dialoghi della vulva e la prevenzione della violenza sulle donne”.

Intervista di Un altro Genere di Comunicazione

Discussione con il mensile Focus

18 giugno 2013 00:04 1 comment

Pina Caporaso

Pina Caporaso

Pina Caporaso è un’insegnante di Pistoia e ha realizzato un lungometraggio dedicato alla riflessione sugli stereotipi di genere in una quarta elementare.

Lungometraggio:

 

Intervista

 

31 maggio 2013 23:50 2 comments

TUBA

TUBA

TUBA è un bar, un bazar erotico e una libreria delle donne. E’ uno spazio dedicato al loro immaginario, alle loro parole, ai loro desideri, ai loro piaceri, ai loro corpi, alla loro forza e dirompenza politica.

TUBA rigetta i contenuti offensivi e svilenti del mercato a sfondo sessuale e decide di solleticare le voglie e stimolare la creatività attraverso libri, riviste, giocattoli erotici, giochi e cosmetica.

 

E’ un negozio gestito da donne e pensato per altre donne.

 Sito ufficiale

 

31 maggio 2013 23:45 0 comments